Lunedì, 22 Maggio 2017 23:10

Parcheggio Chiesa Santa Maria: chi ha sbagliato, paghi!

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel prossimo consiglio comunale di Giovedì 25 maggio, il Movimento Cinque Stelle chiederà alla giunta e al sindaco di prendere una posizione precisa in merito alla questione del parcheggio Santa Maria, di procedere cioè per vie legali contro coloro che causarono l’errore amministrativo e che gestirono superficialmente la questione della controversia con la società Project, proprietaria dell’area dove fu realizzato, senza alcun titolo di proprietà da parte dell’ente, l’attuale parcheggio della Chiesa Santa Maria.

L’errore amministrativo costerà alla comunità oltre 1.000.000 €, come stabilito dalla condanna ricevuta dal tribunale di Fermo proprio perché il comune non liquidò mai alla Project l’esproprio di quell’area di fatto esclusa dai documenti espropriativi che accompagnavano i progetti di sistemazione dell’area tra il 2001 e il 2003.

La richiesta è semplice: far si che chi commise quell’errore od omissione unitamente a chi gestì la vicenda con superficialità e presunta scaltrezza (come scrive lo stesso giudice nella sentenza quando sottolinea la condotta erronea dell’ente che rifiutò un accordo a 300.000 €) rimborsi il comune per questo ingente danno economico.
Per una volta che non siano i cittadini a dover rimediare agli errori amministrativi o di gestione politica. Che sia finalmente fatta giustizia, almeno in questo caso. Che venga si liquidato il debito alla società (l’errore è palese e grossolano) ma che contemporaneamente si tenti di recuperare il possibile da coloro che saranno eventualmente ritenuti responsabili.      

Sarà inoltre chiesta l’istituzione di una commissione speciale di inchiesta che collabori con il legale che verrà nominato dalla giunta per rendere partecipe e condiviso il lavoro di approfondimento della questione e che, al termine, venga relazionato il tutto al consiglio comunale.


Ci sembra una scelta di buona senso. Nessun accanimento ad personam o speculazioni politiche contro qualcuno. Semplicemente un atto dovuto che sembra doveroso quando dalla parte della maggioranza, ora come su quasi tutti i debiti fuori bilancio, non sembra ci sia voglia di chiarezza quanto volontà di chiudere al più presto la questione e farla cadere nel dimenticatoio.

Letto 312 volte Ultima modifica il Giovedì, 25 Maggio 2017 18:42
Devi effettuare il login per inviare commenti