Venerdì, 07 Settembre 2018 13:04

Scuola Santa Maria, caos lavori

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’inizio ormai imminente del nuovo anno scolastico fa tornare d’attualità in città la questione ‘scuole’, in relazione alla nuova organizzazione logistica del complesso di San Liborio, che si è resa necessaria dopo il trasferimento delle classi della materna e delle elementari di Santa Maria (dove sono in corso lavori di miglioramento sismico).

Delle soluzioni adottate e di eventuali modifiche da apportare, si parlerà stasera (ore 21) al Teatro La Perla, nell’assemblea pubblica convocata dall’amministrazione.

"Nel corso della serata saranno illustrate le soluzioni sui trasporti scolastici e sulla viabilità. Sarà anche l’occasione per informare sui lavori già avviati al plesso di Santa Maria" afferma il sindaco Ediana Mancini.

Sperano che l’assemblea «non sia uno spot su quanto è bella e brava questa amministrazione» e che dia risposte alle domande e alle esigenze dei cittadini, gli esponenti del Movimento 5Stelle che si stanno interessando dei lavori in corso a Santa Maria, ma anche delle condizioni di staticità e vulnerabilità dell’ex sede della scuola superiore che, tra qualche giorno, ospiterà le classi delle elementari rimaste provvisoriamente senza una ‘casa’.

«Ci è sembrato di notare un certo nervosismo negli uffici comunali cui ci siamo rivolti per avere informazioni su tali questioni – è il commento dei 5 Stelle – e non abbiamo ottenuto risposte neanche rivolgendoci agli uffici della scuola perché, ci hanno detto, ancora non hanno ricevuto alcuna comunicazione dal Comune».

Riguardo i lavori a Santa Maria (per quelli in corso per 580mila euro era già stata espletata la gara d’appalto e, solo in un secondo momento, se ne aggiungeranno altri per 300mila euro) i pentastellati montegranaresi hanno l’impressione che in Comune la stiano portando alla lunga

(l’intervento doveva iniziare a gennaio, è slittato ad aprile, poi a giugno e infine a settembre) «per posticipare i lavori e arrivare al taglio del nastro, in pompa magna, a ridosso delle elezioni del prossimo maggio, il tutto a discapito di quelle che sono le esigenze e i diritti dei bambini».

Marisa Colibazzi

Altro articolo su Cronache Fermane

Letto 78 volte
Matteo

Social Profiles

Devi effettuare il login per inviare commenti