Giovedì, 22 Giugno 2017 20:22

Villaggio del cane al Veregra Street

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

2,50€ al giorno!
questa cifra è il contributo che da contratto, il Comune di Montegranaro paga alla onlus A.N.T.A., ovvero gli attuali gestori del VIllaggio del Cane di Villa Luciani. Chiramente 2,50€ è l'importo per ogni animale e sappiamo che la struttura può ospitare un massimo di 300 cani. Non avendo a disposizione il numero esatto di cani all'interno della struttura, ci teniamo nel mezzo ipotizzandone 150.

Sempre da contratto:

A tal fine sarà accreditata all'Associazione una somma pari ad € 2,50, esente iva perchè non dovuta, giornaliere per ogni cane custodito a titolo di rimborso spese. All'occorrenza, ed eccezionalmente, potranno essere concessi ulteriori contributi da concordare. Eventuali adeguamenti del costo cane/giornoseguiranno le relative disposizioni regionali.


Contribuendo alle spese con 2,50€  per 150 cani, abbiamo un importo che all'anno si aggira intorno ai 140000€ (contratto di 10 anni); non proprio "spicci" per le casse comunali!

Fermo restando il nostro valutare questi contributi, soldi giustamente spesi perchè per una nobile causa, ci siamo chiesti quale fosse il modo per dare "una botta al cerchio e una alla botte"

Sempre nel contratto si legge anche che:

L'associazione, oltre a quanto sopra si impegna a predisporre, ogni anno, un calendario programmi rivolti esclusivamente alla sensibilizzazione dei cittadini per l'adozione dei randagi; incentivare la pratica deppa sterelizzazione per evitare nascite indesiderate; incentivare l'anagrafe canina; coinvolgere i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grade per la crescita morale e civile di ogni individuo; praticare tramite persone abilitate la Pet Therapy

.....ma perchè a Veregra Street non c'era nessuno di questa associazione?

Veregra Street è certemente l'evento per eccellenza a Montegranaro; il centro è in fermento per tutta la settimana e i numeri (e le polemiche) che genera questo fantastico evento parlano chiaro.

Di fatti,sono proprio molte associazioni cittadine i veri e proprio pilastri del Veregra (e non finiremo mai di ringraziarle) o comunque sono moltissime le associazioni che danno il loro contributo alla riuscita del Veregra; usando questa vestrina per crescere e farsi conoscere.

Possibile che prioprio l'associazione che da contratto, probabilmente riceve più contributi dal comune non abbia avuto nessuna necessità di partecipare al Veregra Street, di fare un banchetto o di trovare uno spazio?

Probabilmente è una mancanza da parte dell'associazione, in quanto sarebbe tra i suoi compiti mettere in atto quanto scritto sopra, ma la superficilità con il quale l'amministrazione, monitori questa situazione è altrettanto grave e preoccupante, viste anche le cifre a carico dei cittadini!

Per dovere di cronaca, va ricordato che anche durante le precedenti amministrazioni, dal 2008 ad oggi, nessuno in comune si è mai posto questo problema e rarissimi sono stati gli eventi (tanto meno a Veregra Street) organizzati da comune/A.N.T.A,finalizzati a sensibilizzare i cittadini su l'argomento dei cani abbandonati.

Proprio per questo,riteniamo che oggi sia ancora più importante che il comune pensi a questa situazione; per dovere contrattuale, esempio civico e non meno importante, per il lato finanziario.

Tutti i dati  sopra indicati sono riportati sul contratto stipulato nel 2008 e potrebbero non essere aggiornati. Qualora dovessimo ricevere ulteriori precisazioni o smentite, da parte dei diretti interessati, sarà nostra premura aggiornare l'articolo

 

Letto 230 volte Ultima modifica il Venerdì, 30 Giugno 2017 13:12
Matteo

Social Profiles

Devi effettuare il login per inviare commenti